fbpx
Segui docums su

Attualità

Che cos’è il bitcoin?

Il Bitcoin è una moneta elettronica creata nel 2009 da un informatico conosciuto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto. Tale moneta si basa su transazioni criptate completamente anonime e non viene gestita da alcuna banca centrale: il suo valore, quindi, dipende dalla fiducia dei suoi investitori e non corre il rischio di inflazione in quanto delle regole scientifiche e matematiche prevedono che in circolazione non ce ne siano più di 21 milioni.

L’applicazione più utilizzata per la Blockchain è il sistema Bitcoin. Essi può essere considerato una nuova valuta, anzi come viene definitiva una criptovaluta. Per iniziare a utilizzare la valuta come moneta di scambio, è sufficiente installare sul proprio dispositivo  un’ applicazione per il portafoglio.

In pratica, una volta che il portafoglio, che può essere condiviso con chiunque, per permettere di inviare del denaro a tale indirizzo. Quindi all’utente che ha installato il portafoglio e condiviso il proprio indirizzo.

Come avvengono le transazioni

Il denaro viene trasferito tra due portafogli e la transazione viene protette da una chiave privata, ovvero una firma attraverso la quale si firmano le transazioni, la quale permette di garantire il denaro trasferito sia effettivamente delle persone che ha effettuato la transazione, nessuno modifichi questa transazione, rendendola sicura.

Tutte le transazioni confermate sono salvate nella Blockchain e tramite il portafoglio si può verificare quanti altri Bitcoin si hanno a disposizione per poter effettuare transazioni.

Tutto il sistema è  protetto della crittografia, in modo da essere sicuro contro gli attacchi informatici.

Come si tiene traccia delle transazioni

In nessun nodo della rete viene tenuta traccia del saldo dei conti delle singole persone. La proprietà di una certa quota di Bitcoin è dimostrata da tutte le precedenti transazioni legate le singole monete.

Ogni transazione è fatto composta da una serie di input (ognuno che fa rifermento a un indirizzo) che appunto sono correlati a transazioni passate.

Bitcoin garantisce sicurezza sfruttando:

  • Il controllo tramite chiave privata: che permette dii assicurarsi che solo il reale proprietario di un certo quantitativo di Bitcoin posso creare  una transazione legate a quel Bitcoin;
  • Il controllo legato agli input progressi: che sono a loro utilizzati per accertare che il mittente abbia veramente il numero di Bitcoin necessari per sostenere le transazioni.

 

Di più in Attualità