fbpx
Segui docums su

Anatomia

La riproduzione umana: l’apparato maschile e femminile

La riproduzione umana è il meccanismo che assicura la sopravvivenza di ogni specie.

Nel caso dell’uomo, e della maggior parte degli animali, la riproduzione umana è intimamente legata alla sessualità, che è un meccanismo per “rinnovare” il genotipo di due individui: ricombinazione genetica consiste nel mescolare metà dei cromosomi materni con metà di quelli paterni. La fusioni dei cromosomi paterni e materni è realizzata da speciali cellule riproduttive, dette gameti. Ve ne sono di due tipi: mobili(spermatozoi) e immobili(cellule uovo). Il risultato dell’incontro tra spermatozoo e cellula uovo è lo zigote, siccome tutte le cellule del nostro corpo derivano per mitosi dallo zigote, ciascuno di noi è un clone.

L’apparato riproduttore si può dividere in due parti:

L’apparato riproduttore maschile:

La cellula riproduttiva, si chiama spermatozoo. E’ una cellula molto piccola capace di nuotare grazie a una lunga coda; in tutto misura 60 micron. E’ una cellula aploide, che nella nostra specie contiene 23 cromosomi.
Gli spermatozoi compaiono nel maschio con la pubertà, periodo nella vita in cui si manifestano alcuni caratteri sessuali come la barba, il cambio di tonalità della voce, i peli su pube. La loro formazione avviene negli organi riproduttori maschili, i testicoli, che sono due strutture ovali contenute in un sacco esterno detto scroto. Essi è prodotto da alcune cellule che si trovano nei tubuli seminiferi dei testicoli. Insieme al liquido seminale, gli spermatozoi formano lo sperma Quest’ultimo transita nel condotto deferente, staziona nelle vescicole seminali e,infine, confluisce nell’uretra.

L’apparato riproduttore femminile:

Il gamete femminile è la cellula uovo ed è incapace di movimento. Si forma nelle ovaie situate presso i due lati dell’utero. L’ovaia ospita le cellule uovo in follicoli. Nel corso della vita di una donna maturano circa 400 ovuli, uno ogni 28 giorni (ciclo mestruale). A ogni ciclo un follicolo si apre espellendo una cellula uovo che cade nell’ovidotto. La cellula uovo viene spinta verso l’utero, un sacco muscolare: questo sbocca nella vagina, che si apre l’esterno tra l’apertura dell’uretra e l’ano. Se non vi è stata fecondazione, la cellula uovo viene espulsa con la mestruazione.
La fecondazione è la fusione del nucleo dell’unico spermatozoo che riesce a giungere fino alla cellula uovo, con il nucleo di quest’ultima. Può avvenire solo quando, vi è stata un’ovulazione e dunque solo nei pochi giorni fertili della donna.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Di più in Anatomia